ADDIO AL JARREAU, LA GIOIA NELLA VOCE

ADDIO AL JARREAU, LA GIOIA NELLA VOCE
Un artista immenso, un funambolo della voce che riusciva a sintetizzare come nessun altro le diverse anime della Black Music. 
Con grande tristezza Umbra Jazz ha appreso della morte di Al Jarreau, protagonista di tante notti del festival. A Perugia Al Jarreau è stato otto volte (la prima nel 1986, l'ultima tre anni fa) spesso dividendo il palco dei Giardini del Frontone e poi  quello dell'arena Santa Giuliana con altre leggende del jazz e del soul (Erykah Badu, Dave Sanborn, Dianne Reeves, Roy Hargrove). Nel 2005 fu memorabile un concerto che presentava prima Jarreau, poi George Benson, mentre nel 2007 le due star si esibirono insieme per promuovere il loro disco "Givin it up". Nel 2014 Al Jarreau fu protagonista di una lunga vocal night assieme a Take 6 e Mario Biondi. 
Un impeccabile professionista, Al Jarreau, ma anche un artista generoso con il pubblico. Di lui ci resta soprattutto la sua gioia di giocare con quella incredibile voce per condividere  emozioni: un artista da ammirare ma soprattutto da amare.