CONAD JAZZ CONTEST RIAPRE LA CACCIA ALLE NUOVE PROMESSE DEL JAZZ

CONAD JAZZ CONTEST

RIAPRE LA CACCIA ALLE NUOVE PROMESSE DEL JAZZ

 

Conad rinnova la collaborazione con Umbria Jazz per scoprire e valorizzare giovani talenti: aprono oggi le iscrizioni all’ottava edizione di Conad Jazz Contest, concorso riservato ad artisti italiani tra i 18 e i 28 anni. Una giuria completamente rinnovata – presieduta dal trombettista di fama internazionale Paolo Fresu – valuterà livei concorrenti. In palio, come sempre, l’esibizione a Umbria Jazz, ma anche forme concrete di sostegno alla carriera: un premio in denaro di 5.000 euro e un tour nei migliori jazz club italiani.

 

Anche quest’anno Conad promuove – in collaborazione con Umbria Jazz – il concorso musicale Conad Jazz Contest, iniziativa rivolta a musicisti tra i 18 e i 28 anni, italiani o residenti in Italia. Il progetto, che ha ottenuto il patrocinio di Regione Umbria e Comune di Perugia, si pone l’obiettivo di consentire ad alcuni giovani talenti di realizzare il proprio sogno: calcare il palco di Umbria Jazz. Nei sette anni di vita dell’iniziativa, sono più di 60 le band che – grazie a Conad – hanno avuto l’opportunità di esibirsi nel corso del Festival, scelte tra una platea di oltre 950 formazioni e 3.500 artisti in gara. Molte di esse, oggi, vivono di musica.

 

Tra le novità di quest’anno, l’ampliamento delle opportunità offerte al primo classificato per mostrare il proprio talento. Oltre all’esibizione sul palco di Umbria Jazz(Perugia, 12-21 luglio), che toccherà a tutti i 10 finalisti, il vincitore assoluto sarà inserito nel programma della tappa di Materade Il Grande Viaggio Insieme Conade verrà invitato a suonare in occasione de “Il Jazz italiano per L’Aquila”, uno dei più grandi eventi jazzistici del nostro Paese, testimonianza del sostegno concreto degli artisti alla ricostruzione civile, sociale e culturale del capoluogo abruzzese. Inoltre, nei mesi successivi al Festival – grazie alla collaborazione con La Federazione Nazionale Il Jazz Italiano– la band vincitrice sarà portata in tour nei migliori jazz club d’Italia, chiudendo poi l’anno con l’esibizione a Umbria Jazz Winter #27.

 

«Promuovere il talento è un modo per creare ricchezza per il Paese, dando ai nostri ragazzi l’opportunità di restare in Italia», commenta Francesco Pugliese, AD di Conad. «Questa è la ragione per cui da tanti anni promuoviamo il Contest, cercando di offrire ad alcuni giovani artisti possibilità concrete di costruire il proprio futuro. La scelta di ampliare sempre più lo spettro dei premi va in tale direzione, quest’anno più che mai. Vogliamo che il Contest non si esaurisca a ogni edizione con la fine del Festival, ma rappresenti un’iniziativa stabile di sostegno al talento».

 

L’impegno per la valorizzazione del talento si concretizza non solo in occasioni di visibilità al grande pubblico, ma anche in supporti economicialla carriera e opportunità di formazione professionale. Al 1° classificato, infatti, sarà assegnato un premio in denaro di 5.000 euro, destinato a sostenerne lo sviluppo professionale, mentre la band più votata dal pubblicosi aggiudicherà un buono di 500 euro, valido per la registrazione del proprio albumin uno studio professionale.

Anche per il 2019, inoltre, è prevista l’assegnazione di un premio speciale al singolo musicista più talentuoso, che potrà beneficiare di una borsa di studio per la Berklee Summer Schoolat Umbria Jazz Clinics 20: un’esperienza formativa esclusiva nell’ambito dell'unico seminario tenuto in Italia dalla scuola di musica jazz più prestigiosa al mondo.

 

I dieci finalistisaranno scelti quest’anno da una giuria tecnicacompletamente rinnovata, composta daGiovanni Serrazanetti, direttore artistico di uno dei 100 più autorevoli jazz club del mondo, la Cantina Bentivoglio (Bologna), Giuseppe Vigna, giornalista e scrittore, Marco Valente, fondatore dell’etichetta discografica Auand, Manuele Morbidini, sassofonista, e Simone Graziano, pianista, compositore e presidente di Midj (Associazione Musicisti di Jazz). A loro spetterà il compito di selezionare tra tutti gli iscritti 9 band che andranno a comporre la rosa dei finalisti e accederanno in tal modo ai live di Umbria Jazz.

Entrerà quindi in scena la giuria popolare– composta dalla community online –, che sceglierà il decimo e ultimo finalista esprimendo il proprio voto attraverso il sito del Contest (www.conadjazzcontest.it).

Infine sarà la giuria artistica –composta da Paolo Fresu, trombettista di fama internazionale (presidente di Giuria), Marco Molendini, critico musicale e giornalista de “Il Messaggero”, e dallo stesso Manuele Morbidini, componente comune alle due giurie –a individuare il vincitore assoluto, ascoltando dal vivo i dieci finalisti nel corso del Festival.

 

«La Federazione Nazionale Il Jazz Italiano partecipa con trasporto all’organizzazione di Conad Jazz Contest 2019, in collaborazione con Umbria Jazz– ha commentato Paolo Fresu, a capo della Giuria Artistica del Contest e presidente della Federazione – Lo fa con il coinvolgimento di alcune delle associazioni di respiro nazionale che la costituiscono, nel rispetto della pluralità d’intenti che è alla base del nostro percorso. Se da una parte la finalità è collaborare con il prestigioso festival umbro, dall’altra c'è il bisogno di creare per tanti giovani musicisti italiani una prestigiosa vetrina di promozione e di scambio, oltre che di crescita artistica e umana. Conad Jazz Contest rappresenta un importante tassello per il variegato mondo del jazz italiano, al quale tutti siamo invitati a contribuire».

 

Informazioni e regolamento sul sito www.conadjazzcontest.it

Iscrizioni aperte dal 2 aprile al 15 maggio 2019

Votazioni online dal 16 maggio al 12 giugno 2019