Little Freddie King, il re del Blues di New Orleans, a UJW

Il re del blues di New Orleans è nato a McComb, nel Mississippi, e nella Crescent City è arrivato da ragazzo. Era il 1954 e aveva 14 anni. Aveva già imparato a suonare la chitarra da suo padre (in famiglia la musica era di casa, un suo cugino era Sam Lightinin' Hopkins, uno dei più grandi bluesmen di ogni epoca) e si fece conoscere presto nei locali di New Orleans dividendo la scena con leggende come Champion Jack Dupree. Cambiò il suo vero nome, Fread E. Martin, in Little Freddie King, in omaggio al grande bluesman texano al quale secondo molti il suo stile si rifaceva. Negli anni settanta andò in tour con Bo Diddley e John Lee Hooker.

Little Freddie King è un personaggio molto stimato della scena del blues. Basti pensare che è un membro fondatore del New Orleans Jazz & Heritage Festival, dove ha suonato per più di 40 anni. Innumerevoli i riconoscimenti ricevuti, tra i quali forse basta solo ricordare che una sua performance del 2003 nel French Quarter di New Orleans è stata conservata negli archivi della Library of Congress tra le testimonianze della cultura americana da tramandare ai  posteri.