Rosario Giuliani Quartet

“The Hidden Side”

ROSARIO GIULIANI QUARTET

con ALESSANDRO LANZONI, LUCA FATTORINI, FABRIZIO SFERRA

Quando tre anni fa uscì The Hidden Side lo stesso Rosario Giuliani spiegò che non si trattava di uno dei tanti capitoli del suo percorso artistico. Con questa musica il sassofonista, compositore e bandleader di Terracina voleva esplorare e dare un suono al suo lato nascosto, alla sfera più intima, sia del musicista che dell’uomo. È questo il Giuliani che torna a Umbria Jazz, sui cui palcoscenici estivi ed invernali ha portato negli ultimi anni molti dei suoi progetti musicali. Gli ultimi: Cinema Italia, un quartetto dedicato alle colonne sonore del grande schermo (un campo in cui Giuliani ha lavorato molto) e The Golden Circle, ancora un quartetto ma “pianoless” con Fabrizio Bosso, in omaggio alle innovazioni di Ornette Coleman.

L’organico di The Hidden Side vede Fabrizio Sferra, collaboratore di Giuliani da molto tempo, alla batteria, e due esponenti delle giovani generazioni del jazz italiano: Alessandro Lanzoni al pianoforte e Luca Fattorini al contrabbasso.

The Hidden Side ci consegna un Rosario Giuliani  nel pieno della sua maturità artistica. Giuliani da tempo è uno dei jazzman italiani più famosi anche all’estero, in particolare in Francia dove ha registrato a lungo per la Dreyfus, fino alla scomparsa di Francis Dreyfus. Ha avuto modo di suonare in Cina, anche in festival e tour organizzati proprio da Umbria Jazz. Nel mondo del jazz gode di grandissima considerazione, come dimostrano già le prime tappe più importanti della sua carriera: nel 1996 il premio intitolato a Massimo Urbani e l'anno seguente l’Europe Jazz Contest assegnatogli in Belgio come miglior solista e miglior gruppo. Nel 2000 inoltre si è aggiudicato il Top Jazz nella categoria nuovi talenti del referendum annuale indetto da Musica Jazz. È ospite dei più importanti festival del mondo dove è considerato uno dei più autorevoli rappresentanti del jazz italiano.